Che funzioni ha un hard disk? Guida completa

L’hard disk o disco rigido è un componente essenziale all’interno di ogni personal computer, cellulare, tablet o anche altri apparecchi elettronici.

La sigla che li identifica è HDD oppure HD. Sono utilizzati per archiviare e quindi memorizzare i dati che vengono utilizzati dal computer. Senza l’hard disk non si potrebbero avere i dati a disposizione e il pc non potrebbe funzionare correttamente. Quindi è evidente che l’hard disk riveste un ruolo fondamentale, tanto che lo sviluppo tecnologico ha permesso nel giro di pochi anni di avere dischi rigidi sempre più performanti e veloci.

Le funzioni di un hard disk

Abbiamo già  detto che il loro ruolo è di memorizzare e mantenere nel tempo i dati del computer. Più questo è potente -e utilizzato per molto tempo nel lavoro- più abbiamo bisogno di un HDD con maggiore capacità di immagazzinamento dati. Un hard disk interno oltre i dati può contenere anche i programmi software, e il sistema operativo di cui ha necessità il computer per lavorare. Ma potrebbe accadere che il disco rigido si saturi e quindi non ci sia più spazio per altri dati, oppure si possa danneggiare con il rischio di perdere tutti i nostri file. E qui entrano in campo gli HDD esterni, che possono fare da backup e quindi fare una copia di scorta dei dati, e anche aumentare la capacità di immagazzinamento insieme con il disco interno.

Le dimensioni dell’HDD interno è di 3,5 pollici, mentre l’esterno per limitare le dimensioni è di 2,5 pollici.

Le caratteristiche rilevanti di un hard disk sono:

  • la capacità, espressa in GB, è in sostanza quanto dati possiamo immagazzinare nel disco.
  • il tempo di accesso, è il tempo che si impiega a reperire un certo dato specifico.
  • la velocità di trasferimento, è la quantità di dati che in funzione del tempo, un hard disk riesce a leggere o a scrivere.

Tipologie di hard disk

Le tipologie principali degli hard disk sono: i SATA, gli hard disk esterni e gli SSD.

  • SATA

Sono la tipologia più datata, che quasi sembra sia stata soppiantata da altri modelli. Ma la capacità di stoccaggio dati di questi dischi è veramente notevole. Quindi ancora oggi vengono utilizzati da chi ha necessità di memorizzare file di grandi dimensioni. Quindi diciamo che la velocità non è il loro forte (5400-7200 rpm), rispetto per esempio agli SSD, ma la loro capacità di memorizzare i dati è il loro punto forte. Negli ultimi tempi sono stati anche potenziati i modelli, per cui un SATA oggi arriva anche a 12 TB. E’ chiaro che questa capacità è un po’ estrema. Di solito sono sufficienti 1 TB o 2 TB.

  • SSD

Sono l’ultima generazione di hard disk e funzionano su una base diversa dagli HDD. Ossia non utilizzano elementi meccanici  ma fanno uso di memorie flash per immagazzinare i dati.

La loro prerogativa principale è la velocità di funzionamento, mirata a far avere al computer dove sono montati delle prestazioni di livello maggiore. Quando si deve accedere ad un file specifico, la velocità di accesso è molto elevata. Per cui oggi chi deve acquistare un computer, ad esempio portatile, può acquistare una macchina con un disco SSD configurato come primario, mentre il disco HDD può funzionare per la memorizzazione dei dati.

  • Hard disk esterni

Sono dischi esterni che vengono utilizzati espressamente per immagazzinare i nostri dati, per avere la sicurezza che nulla andrà perso. Quindi il loro utilizzo è come scorta dati, o memoria di supporto al disco interno per aumentare la capacità totale del computer. Il loro punto di forza è che sono molto maneggevoli e facilmente trasportabili, e tramite un cavetto USB possono essere collegati al pc. La loro capacità  mediamente va dai 500 GB fino anche a qualche TB.

Materiali utilizzati in un hard disk

Sulla qualità dei materiali non si può avere molta discrezionalità per la scelta. Solitamente sono rivestiti di materiale metallico e si deve fare molta attenzione perché hanno poca resistenza agli urti e possono danneggiarsi facilmente. Quindi l’unica cosa che si può fare è prediligere un hard disk  interno di qualità, che ci garantisca un buon funzionamento nel tempo.

Il prezzo e la marca

I prezzi sono molto concorrenziali, e dipende dal tipo di hard disk che si sceglie. I prezzi variano da poche decine di euro con capacità da 500 MB-1 TB fino a circa 100 euro per un 4 TB. Per paragonare i prezzi diciamo che un SSD da 1 TB costa sui 100 euro.

La marca ricopre una sua importanza quando si deve scegliere un hard disk interno. E’ un oggetto delicato e importante per il ruolo che ricopre nel computer, per cui l’affidabilità è prioritaria quando si deve scegliere una marca e un modello.

I marchi principali nel settore sono: Seagate Technology, Western Digital, Toshiba, Hitachi, SanDisk, HP.

Per citarne alcune, ma poi la scelta è sempre personale e funzione della spesa che si vuole prevedere per l’acquisto.

Non resta che augurare buon lavoro al pc!

Back to top
menu
harddisktopt.it